cavi sottomarini

Cavi sottomarini: il Pentagono ne avrà uno nuovo

Cavi sottomarini e Pentagono: per i costruttori il secondo appalto

La compagnia di cablaggio sottomarino Xtera ha ottenuto un secondo ordine per la costruzione di un cavo da utilizzare da parte delle forze armate statunitensi.

L’ordine è venuto dall’agenzia di difesa del sistema di difesa del Pentagono (DISA), ma l’agenzia e Xtera non hanno specificato la lunghezza del cavo o la posizione dello stesso.

Robert Richardson, fondatore e responsabile vendite di Xtera, ha dichiarato: “Questa premessa convalida l’efficacia dei nostri cavi sottomarini, sfruttando l’alto livello della nostra tecnologia sottomarina e la nostra conoscenza del settore come professionisti”.

Questo è il secondo appalto che il Pentagono passa a Xtera. Nel giugno 2014, la società ha dichiarato di costruire 1.500 km di cavi per la rete della Difesa americana per la South Command Area di Miami.

Che cos’è la DISA?

La DISA è una parte del Dipartimento della Difesa, situata a Fort Meade, nel Maryland.
Non ha fornito alcuna informazione sulla posizione dell’ultimo cavo, né quando avverrà la messa in servizio ufficiale. Fort Meade ospita anche l’Agenzia di Sicurezza Nazionale, il Servizio di Sicurezza Centrale e il Comando Internet Americano.

Xtera ha dichiarato che avrebbe installato un completo sistema sottomarino, compresi i ripetitori ottici subacquei”, e ha indicato che i propri amplificatori subacquei ad alta velocità per le unità distribuite sul campo possono trasportare fino a 20.000 a 40 Tbps su una coppia di fibre.

 

Fonte: www.capacitymedia.com