business in africa

15 Paesi in cui fare business in Africa

Il continente africano è pieno di potenziale, risorse naturali e ricco di una popolazione volenterosa e lavoratrice. Qui una lista pubblicata da Forbes dei 15 paesi africani in ordine di potenzialità di business. La lista è stata stilata considerando 139 nazioni e 11 fattori differenti quali: diritti sulla proprietà, innovazione, tasse, tecnologia, corruzione, libertà (personale, di mercato e monetaria), burocrazia, protezione degli investitori e performance azionaria.

  • 15 KENYA kenya

    Il Kenya è il centro economico e dei trasporti dell’Africa dell’est, è al 105esimo posto in totale. Nonostante le infrastrutture molto povere continua a colpire per il potenziale economico. Si trova al 36esimo posto per l’innovazione, all’80esimo per la protezione degli investitori e si trova al 15esimo posto di questa lista.

  • 14 EGYPT egypt

    Si trova alla posizione complessiva 103: l’Egitto si classifica alla 34esima per la burocrazia e alla seconda per quanto riguarda le performance di mercato. In questa lista trova posto alla 14esima posizione.

  • 13 LIBERIA liberia

    La Liberia ha un livello di reddito molto basso e fa molto affidamento sull’assistenza che proviene da paesi stranieri. Si classifica al 13esimo posto in questa lista.

  • 12 GHANA ghana

    Il Ghana ha un’economia basata sul commercio, in una realtà toccata da relativamente poche barriere al mercato e agli investimenti. In questo Paese è presente una grande abbondanza di risorse naturali.

  • 11 LESOTHO lesotho

    Racchiuso dal Sud Africa, il Lesotho si colloca all’undicesima posizione di questa lista. E’ al 59esimo posto per il livello di corruzione e all’47esimo per la libertà di mercato.

  • 10 TUNISIA 

    La Tunisia possiede una tipologia di mercato molto diversificata, si colloca perciò al decimo posto tra i paesi africani per le possibilità di business

  • 9 ZAMBIA zambia

    Lo Zambia è un paese che ha visto una veloce crescita economica negli ultimi 10 anni. Parte del proprio mercato lo deve al commercio di rame, si colloca al nono posto in questa lista.

  • 8 SENEGAL senegal

    L’economia di questo Paese è fondata sui giacimenti minerari, sul settore edilizio, sul turismo, sulla pesca e sull’agricoltura.

  • 7 RWANDA rwanda

    Si tratta di un Paese in cui il 90% della popolazione lavora nell’agricoltura a livello di sussistenza e nell’estrazione di minerali. Altre risorse sono il turismo, l’industria del caffè e quella del te. Si trova al settimo posto di questa lista.

  • 6 CAPO VERDE cape-verde

    Possiede una economia orientata verso il commercio, il settore dei trasporti, il turismo e i servizi pubblici. E’ al primo posto per il livello di libertà personale, è al sesto di questa lista.

  • 5 BOTSWANA botswana

    Ricco di giacimenti di miniere di diamanti, ha mantenuto una grande e costante crescita economica fin dal 1996.

  • 4 NAMIBIA namibia

    E’ il Paese maggior estrattore di uranio e la sua economia è strettamente dipendente dall’estrazione e lavorazione di minerali per le esportazioni.

  • 3 MAROCCO morocco

    Ha da sempre beneficiato della vicinanza con l’Europa e del basso costo per la creazione di una economia basata su un mercato piuttosto aperto. Nonostante una crescita economica graduale negli anni il Marocco soffre per un alto livello di disoccupazione, povertà, analfabetismo, soprattutto nelle aree rurali.

  • 2 SUD AFRICA south-africa

    Il Sud Africa è un Paese con abbondanti risorse naturali, inoltre sono molto sviluppati i settori finanziario, legale, energetico e dei trasporti. Anche qui la disoccupazione e la povertà diffusa sono spine nel fianco che si attestano fra i più elevati al mondo.

  • 1 MAURITIUS mauritius

    Al primo posto di questa lista si trova l’isola di Mauritius grazie all’economia che negli anni si è diversificata molto spaziando dal turismo al settore industriale, fino a quello finanziario e bancario.

 

Source: www.itnewsafrica.com