Alfabetizzazione digitale, l’Etiopia si affida a Microsoft

Microsoft ed il Ministero dell’Istruzione dell’Etiopia hanno siglato un accordo per l’alfabetizzazione digitale dei giovani. L’iniziativa punta a migliorare la presenza delle tecnologie ICT all’interno del sistema scolastico del paese africano, aiutando i ragazzi nell’acquisizione di competenze spendibili anche nel mondo del lavoro.

Alfabetizzazione digitale

Si chiama Education Transformation Agreement l’accordo siglato da Microsoft e dal Ministero dell’Istruzione dell’Etiopia. Un progetto a lungo termine che punta a trasformare il modo con cui le competenze legate all’ICT sono presenti all’interno del sistema educativo etiope. Il colosso informatico statunitense metterà a disposizione dotazioni tecnologiche ed il suo vasto know-how nel settore, in modo da migliorare l’alfabetizzazione digitale dei giovani.

Il progetto si inserisce all’interno di un vasto programma di responsabilità sociale con cui Microsoft ha scelto di impegnarsi in ambito formativo in vari paesi africani, come Rwanda, Kenya, Uganda, Ghana, Botswana e Namibia. Gli obiettivi dell’iniziativa sono 4:

  • promuovere l’inclusione digitale
  • stimolare creatività ed innovazione
  • sviluppare le skill strategiche del nuovo millennio
  • migliorare le competenze dei docenti

L’impatto sociale

Oltre al valore educativo in sè, l’Education Transformation Agreement, si fa portatore di una precisa scelta di “lungo periodo” che riguarda il tema della disoccupazione giovanile. Ogni anno, infatti, circa 10-12 milioni di ragazzi africani si affacciano al mondo del lavoro. Molti di loro, però, non possiedono skill tecnologiche sofficienti, e sono tagliati fuori da molte possibilità di impiego. Si stima che nel 54% dei casi le competenze degli aspiranti lavoratori non coincidono con le richieste delle aziende.

Intervenire sull’alfabetizzazione digitale, quindi, significa consegnare a milioni di africani una chiave di crescita professionale, e quindi economica.

Un aspetto sottolineato anche da Kaba Urgessa, Ministro etiope per l’Istruzione Superiore, che ha affermato: “La nostra competitività economica dipende da come scuole ed università utilizzano l’ICT per preparare gli studenti ai moderni posti di lavoro”.