cavi sottomarini per le telecomunicazioni

Cavi sottomarini per le telecomunicazioni: dall’Australia al sud est asiatico

Cavi sottomarini per le telecomunicazioni, il collegamento con l’Asia

Indigo è uno dei cavi sottomarini per le telecomunicazioni che attraversano il nostro pianeta. Certamente la lunghezza di questo cavo non fa rimanere indifferenti: è lungo 9000 km e collega l’Australia con il sud est asiatico, precisamente le città di Perth e Sydney a Singapore.

Con stazioni di terra a Singapore, Australia e Indonesia, Indigo, sarà costruito da Alcatel Submarine Networks, e fornisce anche i collegamenti tra Singapore e Jakarta.

Google e gli altri membri del consorzio, tra cui la rete di ricerca australiana AARNet, operatori di telecomunicazioni, Indosat Tunisia, SingTel, Telstra, e SubPartners, condivideranno la proprietà delle diverse fasi del cavo sottomarino, con la capacità di avere un vantaggio indipendentemente dai progressi nella tecnologia e futuri aggiornamenti, se presenti.

Le due coppie di fibre Indigo sono progettate per fornire una capacità minima di 18 terabit al secondo e nel futuro sembra che la capacità aumenterà ancora. Sarà possibile trasmettere 7,2 milioni di film ad alta definizione simultaneamente da Singapore a Sydney.

Secondo Google, la capacità di Indigo permette anche a persone di entrambe le città per passare contemporaneamente otto milioni di luoghi di ritrovo di videoconferenza in alta definizione.

La regione dell’Asia-Pacifico è attualmente servita da numerosi cavi sottomarini per le telecomunicazioni, anche se si tratta di una zona che è stata interessata da tagli di cavi in ​​fibra importanti, quali i servizi Internet Sea-Me-We 3.

Che cosa significa questo? Significa che Google, così come i grandi OTT, saranno in grado di connettere i propri data center in completa autonomia.

 

 

Source: www.computerweekly.com