Amotel e World Telecom Labs digitalizzano la Tanzania

Amotel, compagnia mobile della Tanzania, è stata selezionata da World Telecom Labs come partner di un progetto che punta a portare la connessione internet in alcuni villaggi rurali del paese. L’iniziativa sarà finanziata dallo Universal Communications Service Access Fund.

Africa a due velocità

Portare la rete internet nelle zone rurali dei paesi africani rappresenta una sfida chiave per lo sviluppo del continente, uno degli ultimi tasselli per lanciarlo in una nuova “era” dove avrà un ruolo da protagonista. In Africa, infatti, una fetta molto ampia della popolazione vive lontano dalle metropoli, in piccoli villaggi o addirittura in case isolate immerse nella natura. Luoghi dove far arrivare una connessione è complicato ma i cui abitanti trarrebbero molti benefici dal poter disporre di un accesso Internet.

In Tanzania questo tema è molto sentito. La digitalizzazione, nel paese, sta crescendo a ritmi sostenuti: nell’ultimo anno un milione di nuovi utenti hanno avuto accesso alla rete , il tasso di penetrazione Internet è salito al 15% e quello dei dispositivi mobile si è attestato poco sotto il 70%. Nelle aree rurali, però, c’è ancora molto lavoro da fare ed un enorme potenziale da sfruttare.

Il progetto di Amotel e WTL

World Telecom Labs ha scelto Amotel per la realizzazione di un progetto che ha come finalità proprio quella di portare la connettività in villaggi attualmente non coperti, grazie al sistema Vivada. L’iniziativa, in partenza, riguarderà alcuni insediamenti vicini al lago Tanganica, per poi essere estesa anche alle regioni di Kigoma, Njombe e Kilimanjaro. La realizzazione di questi network di connessione sarà finanziata dallo Universal Communications Service Access Fund, che nell’aprile scorso ha annunciato lo stanziamento di 9,6 milioni di dollari proprio per la digitalizzazione della Tanzania. Gli ideatori del progetto sottolineano come portare la rete Internet in questi villaggi significhi incidere positivamente sulla qualità della vita degli abitanti e sullo sviluppo economico di tutta l’area.