Giovanni Ottati, fautore del partenariato industriale Tunisia-Italia: “Competenze tunisine un grande supporto per analisi dati e intelligenza artificiale

Roma, 14 marzo-La Tunisia punta sull’economia digitale come settore trainante della sua crescita economica e ai mercati dell’Africa subsahariana francofona, nuovo mercato di sbocco strategico.

Il paese sudmediterraneo si è già dotato di Tunisia Digitale, il piano di sviluppo settoriale in un comparto che già oggi rappresenta il 7,2% del PIL del Paese e occupa 200.000 addetti. Ed anche di Smart Tunisia, il programma del Governo tunisino per creare valore nell’economia digitale attraverso la co-localizzazione, promuovere la Tunisia come destinazione per gli investimenti e promuovere l’export di servizi nel settore, creando in cinque anni 50.000 posti di lavoro. Se ne è parlato nel corso dell’incontro “Partenariato tunisino-italiano nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione: potenzialità e prospettive” organizzato da Confindustria Assafrica & Mediterraneo e dall’Ambasciata di Tunisia in Italia a Roma il 14 marzo 2018, dal taglio fortemente operativo e che è stato seguito dai Btob tra aziende italiane e tunisine venute per l’occasione a Roma.

“Il Seminario rappresenta un’iniziativa per concretizzare un proficuo partenariato tra le imprese italiane e tunisine che accomunando le proprie conoscenze tecnologiche e di mercato, permetterà loro di sviluppare una forte cooperazione al fine di ottimizzare la competitività e promuovere le esportazioni verso i mercati esteri, nella fattispecie il mercato africano” ha sottolineato l’Ambasciatore di Tunisia in Italia, Moez Sinaoui.

Leggi qui il comunicato stampa—> 

“La Tunisia è un Paese strategico sia per le relazioni bilaterali che nel quadro delle relazioni regionali con Mediterraneo ed Africa ed è un hub tecnologico nel settore ICT. La collaborazione ed il partenariato imprenditoriale tra Italia e Tunisia possono permettere alle imprese di affrontare meglio la competizione internazionale. Lo sviluppo di questo settore in Tunisia è molto importante ma non tutte le imprese italiane ne sono a conoscenza.

Le competenze tunisine possono essere di grande supporto per l’analisi dei dati e l’intelligenza artificiale” ha dichiarato Giovanni Ottati, Presidente di Confindustria Assafrica & Mediterraneo e CEO di VueTel, azienda di telecomunicazioni che opera nel mercato dei servizi wholesale internazionali voce e dati, i cui mercati di riferimento sono i paesi del Mediterraneo e dell’Africa, con particolare focus sul Nord Africa e sull’Africa subsahariana francofona.

 

Source: www.assafrica.it