Smart Mobility, la rivoluzione digitale scende in strada

Nelle smart city di domani viaggeranno auto altrettanto smart. Veicoli intelligenti che rivoluzioneranno il concetto di mobilità urbana, sia in termini di comfort per il cittadino che di benefici per l’ambiente. Non a caso, intorno al tema si muove un interesse crescente, da parte di governi, grandi aziende e ricercatori.

Da metropoli a smart city, in 5 mosse

Secondo quanto scrive il blog di Fastweb, sono 5 le tecnologie irrinunciabili per trasformare un normale centro urbano in una futuristica smart city. Le innovazioni legate alla smart mobility sono tra queste, con un occhio di riguardo per gli sviluppi che potranno venire dal mondo dei big data e dalla loro analisi, un filone di ricerca dalle potenzialità enormi.

L’impegno della Casa Bianca

Vista l’importanza strategica del tema “smart city”, la Casa Bianca ha deciso di scendere in campo con investimenti importanti. L’amministrazione Obama ha messo sul piatto 80 milioni di dollari, distribuiti su 70 centri urbani, per farne dei laboratori di innovazione. In particolare, come riportato dal sito Rinnovabili.it, 15 milioni saranno destinati alla smart mobility.

La profezia di McKinsey

Gli analisti di McKinsey non hanno dubbi: le auto smart rappresentano il futuro e sono destinate a rivoluzionare il mercato automobilistico. Il centro di questo cambiamento, sottolinea un articolo di Fleet Magazine,  sarà rappresentato dalla gestione dei big data, una  novità che sembra ben vista anche dai consumatori che si dicono pronti a condividere i loro dati in un’ottica di digitalizzazione e conseguente miglioramento della qualità della vita.

La scommessa di Ford

Se il mercato punta deciso in una direzione, i grandi player non possono permettersi di rimanere indietro. Proprio per questo, la casa automobilistica Ford ha scelto di investire forte in materia di smart car. Non solo auto elettriche, alla cui implementazione verranno destinati 4,5 miliardi, ma studi e ricerche per costruire un nuovo concetto di mobilità, come spiega un articolo di Borsa Italiana.