Le Telco sostengono la crescita dell’Africa

L’Africa ha bisogno delle Telco e le Telco hanno bisogno dell’Africa. Nel continente il mercato delle telecomunicazioni è all’alba di un vero e proprio boom di cui potrebbero beneficiare soprattutto gli africani, finalmente connessi con il resto del mondo.

Appuntamento in Tanzania

Inizierà tra pochi giorni il Capacity Africa 2015, in programma per l’8 ed il 9 settembre a Dar Ar Saalam, in Tanzania. Due giorni in cui oltre 400 delegati appartenenti alle più importanti aziende internazionali del settore si interrogheranno sul futuro delle telecomunicazioni in Africa, con un occhio di riguardo per il business wholesale. L’evento, che fa parte del ciclo di conferenze pormosse da Capacity Magazine, è la conferma del legame sempre più stretto esistente tra il continete africano e gli operatori delle telecomunicazioni. Un collegamento a doppio filo: da un parte l’Africa rappresenta un bacino d’affari dalle potenzialità enormi per le Telco; dall’altra parte, quest’ultime possono contribuire in maniera fondamentale allo sviluppo delle nazioni africane.

Le Telco al servizio dell’Africa

Non a caso, uno dei panel del Capacity Africa, in calendario l’8 settembre alle 10, sarà dedicato al tema dello sviluppo di una strategia “pan-africana” che permetta di diffondere la connettività in tutto il continente ed in particolare nelle aree rurali. L’obiettivo è di rendere più fitto sia il network “interno” tra i vari paesi, sia quello esterno, verso Europa, Asia e Americhe. Uno sviluppo che passa necessariamente attraverso l’assunzione di responsabilità da parte di tutti gli attori in campo e la costruzione di relazioni tra i grandi player globali delle telecomunicazioni ed i governi locali. Qualità, affidabilità e costi contenuti sono i tre elementi chiave su cui puntare per permettere davvero all’Africa di vivere appieno quel boom “tecnologico” che appare ormai imminente. Alla discussione prenderanno parte Dobek Pater, Direttore e analista di Africa Analysis, Nic Rudnick, CEO di Liquid, Mike Van Den Bergh, CMO di PCCW Global, Zahir Khan, COO di Project Isizwe,
Edward Anderson, Senior Innovation Policy Specialist per The World Bank Group, e Ryan Sher, COO, di WIOCC.